Cose da fare appena si mette piede in Australia

Cose da fare appena si mette piede in Australia

La prima cosa da fare quando si mette piede in Australia è realizzare che ci si trova dall’altra parte del Mondo rispetto alla nostra casa abituale e che molto probabilmente con il tempo si potranno avere sprazzi di malinconia dovuti alla notevole distanza. Inoltre occorre mettere in conto il jet lag. Il suo effetto può richiedere diversi giorni prima di svanire perchè l’Australia è fino a 10 ore avanti di differenza. Un buon consiglio è quello di arrivare in Australia in orario serale locale in modo che, stanchi del lungo viaggio, si possa andare a dormire di notte cercando di acquisire direttamente il ritmo giusto. Tuttavia non appena possibile o non appena "ripreso il possesso della nostra coscienza" ci sono 4 passi importanti da effettuare.



1)
Procurarsi una sim card australiana con un piano tariffario che ci permetta di utilizzare internet e comunicare con il “mondo esterno” e con i nostri amici e parenti lontani. Sarà anche possibile avere la disponibilità di chiamate nazionali ed sms molto utili per contattare persone del posto ed enti che possano darci una mano per la nostra permanenza in Australia. In collaborazione con Vodafone forniamo gratuitamente una sim card con agevolazioni ai nostri studenti.

 

2) Attivare l’assicurazione sanitaria australiana. Gli italiani che si recano in Australia per un periodo temporaneo di vacanza, studio o lavoro sono coperti dal servizio sanitario nazionale australiano per i primi sei mesi dalla data di arrivo. Se ci si trattiene per più di sei mesi è obbligatorio fare un’assicurazione per tutto il periodo per il quale si intende restare. L’attivazione va effettuata sul posto poiché vi verrà inviata al vostro indirizzo di domiciliazione australiano una card per poter accedere ai servizi richiede. Se sei nostro studente ti aiutiamo noi ad attivarla.

 

3) Richiedere all’ATO (Australian Taxation Office) un TFN (Tax File Number), ovvero un codice identificativo simile al codice fiscale italiano che serve per lavorare, dichiarare le tasse ed ottenerne il rimborso (Tax Refund o Tax Return). La richiesta è gratuita e, come per l’assicurazione sanitaria, viene spedito all’ indirizzo fornito in fase di registrazione. A tutti i nostri studenti diamo supporto per la richiesta del TFN.

 

4) Se non è stato fatto dal vostro paese di origine occorre aprire un conto in una banca locale. I vantaggi sono molteplici. Il più importante è che vi permette di ricevere una carta debito australiana senza costi accessori con la quale fare acquisti senza dover utilizzare quella italiana ed incorrere nei gravi costi di commissione. Inoltre il vostro datore di lavoro vi potrà chiedere di fornirgli il numero del vostro conto per accreditarvi lo stipendio. Un consiglio molto importante prima di partire per l’Australia è quello di abilitare la carta di debito italiana per le operazioni estere in modo da poter avere comunque una copertura per il periodo in cui si richiede il conto corrente australiano. Se sei nostro studente ti aiutiamo gratuitamente ad aprire il conto sia dall’Italia o, qualora non avessi provveduto, una volta messo piede in Australia.



Diventa nostro studente in Australia, pensiamo noi a tutto il resto!

Contatta Australianboard

 

Raccomanda questa pagina ai tuoi amici!