Uluru: Un fantastico viaggio nella cultura australiana

Uluru: Un fantastico viaggio nella cultura australiana

Nel Northern Territory esiste un luogo singolare simbolo di tutta l’Australia. É Ayers Rock all’interno del parco nazionale di Uluru Kata Tjiuta a circa 330 km dal Kings Canyon e 450 da Alice Springs, nel cuore del Down Under. Patrimonio dell’Unesco è un luogo sacro per gli aborigeni Anangu, proprietari di queste terre da più di 22.000 anni, formalmente riconsegnato dal governo australiano agli indigeni del luogo nel 1985.
Uluru è il nome aborigeno originale del luogo, si crede derivi dalla parola ulerenye, una parola antica che significa "strano".

Il parco nazionale di Uluru Kata Tjuta è raggiungibile con poche ore di volo, da 1 a 3, da Alice Springs, Cairns, Sydney e Melbourne con varie compagnie come Virgin, Jet Star e Qantas. Il protagonista della regione è il monolito The Rock, Uluru/Ayers Rock, uno dei più grandi “monumenti” naturali del mondo. Alto 348 metri con una massa che sprofonda di circa 7 km sotto terra.
Il massiccio è costituito in larga parte di ferro e il suo colore rosso è dovuto all'ossidazione.
Una delle caratteristiche spettacolari di Uluru che nel tempo è divenuta una vera e propria attrazione turistica è il modo in cui esso sembra cambiare colore nelle diverse ore del giorno e nelle diverse stagioni dell'anno. In particolare, all’ alba e tramonto, i colori assumono tonalità del tutto affascinanti grazie all’effetto della luce sui minerali che compongono il massiccio.

 

I differenti  modi di visitare il parco Uluru Kata Tjuta

 

A piedi

Insieme alle guide aborigene Anangu è possibile camminare alla base del monolito per circa 9 km e scoprire le leggende che avvolgono questo misterioso luogo. Una di queste narra di come un tempo il mondo fosse un luogo piatto e senza vita prima dell'avvento degli antenati degli Anangu che viaggiando sulla terra crearono elementi come Uluru. Ciò che sicuramente è reale sono i segni del passaggio di queste popolazioni ancora oggi visibili grazie alle pitture rupestri che raccontano le storie straordinarie di migliaia di anni fa.

 

In moto

Ci sono vari tours per gli amanti della moto, uno di questi è l' Uluru Motorcycle Tours, il primo ufficialmente riconosciuto da Harley Davidson Motorcycle Tour in Australia. Molto affascinante e all'insegna della libertà e del culto antico australiano.

Sul cammello

Un tour rilassante a dorso di cammello con Uluru Camel Tours, un gruppo di circa 50 cammelli del parco nazionale a disposizione dei visitatori che vogliono scoprire il deserto e i dintorni di Uluru. E' possibile scegliere il tour di mattina molto presto per assistere all’alba oppure quello pomeridiano e godersi il sunset osservando il monolito "bruciare" con luce rossa del tramonto.

 

In elicottero

Un modo alternativo per ammirare le fantastiche formazioni rocciose di Uluru e Katatjiuta dall’alto attraverso 15 spettacolari minuti di elicottero con i tours Ayers Rock Helicopters, Professional Helicopter Services e Ayers Rock Scenic Flights. Se invece si vuole avere un'esperienza piú completa si può volare per circa due ore fino al Kings Canyon.

 

Field of Light

Field of Light, un campo di luci che trasforma l'antico paesaggio di Uluru in una splendida tela notturna, è diventato an attrazione spettacolare ed unica nel suo genere.
Alcuni dicono che assomiglia a un dipinto di luci vivente. L'installazione paesaggistica dell'artista inglese Bruce Munro tappezza la sabbia del deserto con 50.000 sfere ad energia solare che cambiano colore, come un caleidoscopio a movimento lento, sotto un cielo notturno a stelle.
Provare a fotografare o filmare queste luminose fioriture del deserto mentre prendono vita tra i ciuffi di spinifex, le caratteristiche piante del deserto australiano, non rende giustizia all'esperienza. È meglio apprezzato con i tuoi occhi. C'è tempo fino al 31 dicembre 2020.

 

 

 

 

Raccomanda questa pagina ai tuoi amici!

User Access