Lavorare in Australia: Come trovare lavoro

Lavorare in Australia: Come trovare lavoro

Lavorare in Australia è un’opportunità reale e vantaggiosa, ma occorrono alcune informazioni prima di affrontare questa esperienza. 

Il tasso di disoccupazione è tra i più bassi del mondo: solamente il 5,5%.  Il mercato del lavoro è in continua crescita e gli stipendi australiani sono notevolmente più alti di quelli europei. Le offerte di lavoro sono molte e in diversi campi ma le possibilità lavorative del mercato australiano dipendono molto dal tuo livello di inglese, dalla scelta accurata del miglior visto, dai tuoi studi ed esperienze professionali precedenti e anche da come agirai una volta messo piede sul posto.

Prima di iniziare le ricerche del lavoro e sfogliare le offerte online o su giornali, dovrai avere pronto un curriculum vitae formato australiano. Inoltre è bene preparare anche una cover letter, ovvero una lettera di presentazione o di accompagnamento al CV in cui saranno esposte le precedenti esperienze lavorative, il percorso di studio e le abilità acquisite nel corso del tempo.

Una volta che il tuo CV sarà pronto, potrai cominciare la ricerca per il lavoro. Se il tuo profilo è abbastanza qualificato la cosa migliore da fare è avere un account LinkedIn e rispondere alle offerte e contattare aziende e persone del settore. Oltre a LinkedIn puoi consultare anche gli altri principali portali di lavoro per avere una visione più ampia di quali sono le figure e le competenze più richieste e le retribuzioni medie. Fra i vari siti di lavoro in Australia più famosi ti consigliamo:

Seek
Indeed
Carreerone
Jobsearch
(questo sito che è gestito anche dal governo australiano è uno di quelli più ricchi di offerte e informazioni)

Un altro sito molto utile è Gumtree, un sito di annunci generalista che ha anche molte offerte di lavoro soprattutto nell’area di Sydney.




Se invece vuoi ricorrere al metodo “convenzionale” per la ricerca di un lavoro immediato potrebbe essere una buona idea recarti nei ristoranti, bar e negozi direttamente di persona consegnando una copia del tuo curriculum a mano.

L’Australia è l’unico paese fortemente sviluppato a non essere mai entrato in recessione economica negli ultimi 25 anni e, anche nei periodo di crisi finanziaria come quello del 2008-2013, il tasso di disoccupazione giovanile non ha mai superato il 14% (in Italia al 2018 è intorno al 40%).

Per questo motivo ogni anno circa 25.000 italiani scelgono di partire per l’Australia in cerca di un futuro, non solo per quanto riguarda il lavoro ma anche per la qualità della vita che può offrire uno dei paesi più civili al mondo.

Le professioni più richieste in Australia

Dalle statistiche del dipartimento dell’immigrazione australiano si ha l’esatto quadro di quali siano le tipologie di lavoro più richieste. Prima di tutto troviamo le professioni riguardanti il settore hospitality: cuochi, camerieri, baristi e manager di ristoranti. Al secondo posto non mancano richieste per lavori più tecnici nel mondo dell’informatica come programmatori e amministratori di sistema. Gli stati che hanno maggiori opportunità di lavoro sono quelli con più industrializzazione come il nuovo Galles del Sud, il Victoria e il Queensland.

Una cosa fondamentale da tenere bene in mente è che per lavorare in Australia è indispensabile avere un buon livello di inglese ed un visto adeguato. La legge australiana infatti vieta di lavorare con un visto turistico ed il lavoro in nero viene punito con l’espulsione immediata dal paese con blocco di accesso per diversi anni e conseguente rifiuto di altre richieste di visto. Tuttavia vi sono alcuni visti che permettono di lavorare regolarmente in Australia anche per un periodo limitato nel pieno della legalità. Un’altra cosa fondamentale da fare non appena si mette piede in Australia è richiedere il Tax File Number, è una procedura che può essere fatta anche online.

Senza questo codice che è l’equivalente del nostro codice fiscale non è possibile avere un lavoro regolare.

Nonostante l’Australia offra innumerevoli opportunità di lavoro occorre considerare che il costo della vita è uno dei più alti al mondo. Ma niente paura perché è anche uno dei luoghi dove si guadagna di più. Gli stipendi infatti sono rapportati al costo della vita e con un po' di accortezza è possibile anche mettere da parte dei soldi. Si spende quindi molto ma si guadagna tanto. Per questo motivo, oltre che per motivi di ottima gestione della cosa pubblica, la qualità della vita in Australia è molto alta.
In Australia mediamente, il guadagno con un contratto part-time è di circa A$650(circa 450) a settimana e per un impiego full-time circa A$1200(circa 770) a settimana.
Gli stipendi variano anche a seconda della città e del tipo di settore e se vuoi farti un’idea di quello che è lo stipendio minimo puoi consultare il Calcolatore Nazionale della retribuzione che da una visione della paga oraria per ogni principale professione.

Posso trovare un lavoro in Australia con Australianboard?

Australianboard cerca sempre di aiutare il più possibile tutti i suoi studenti che cercano un lavoro in Australia.

Non possiamo garantire lavoro a nessuno, per ovvie ragioni, ma grazie alla grande rete di conoscenze e ad un esteso numero di partner e collaborazioni, per molti abbiamo fatto la differenza!

Noi di Australianboard, attraverso il nostro ufficio in Australia, ti aiuteremo a creare il tuo curriculum, ti insegneremo a cercare il lavoro nei siti più famosi, affidabili e frequentati in Australia. Ti spiegheremo come funziona il mercato del lavoro e come scrivere una lettera di presentazione per candidarsi ad una posizione.

Questo servizio è spesso offerto anche in collaborazione con alcune delle nostre migliori scuole, che ti insegneranno anche ad affrontare un colloquio di lavoro e come presentarsi agli appuntamenti secondo i canoni Australiani.

Contatta Australianboard

Raccomanda questa pagina ai tuoi amici!